Ralhi

RALHI – AOUAM ABDELARRAZZAK (1956, MAROCCO)

Aouam Abdelarrazzak, soprannominato Ralhi (“Grande Fratello”), è nato a Khoribga,  una città mineraria a sud di Casablanca. Inizialmente ha lavorato come meccanico in una società di stampa, ma la chiusura dello stabilimento, il fallimento del suo matrimonio e la reclusione per omicidio colposo provocano in lui un immenso disagio che lo porta a divenire tossicodipendente. Con l’aiuto della sorella maggiore è riuscito a uscirne, trovando anche il suo equilibrio attraverso il disegno. Tuttavia, questo è per lui un hobby a cui attribuisce poco valore: regala i suoi disegni ai nipoti oppure li butta via. Un amico francese è riuscito a salvare tali opere dalla sua distruzione: ora le sue opere hanno iniziato a circolare e ad attirare l’attenzione dei collezionisti.
Ralhi lavora principalmente con penne a sfera blu o nere. Crea strani personaggi i cui corpi sono a volte prostrati, a volte mostruosi. Queste creature disincarnate ed inquietanti vagano attraverso paesaggi pieni di ombre e sagome scure. Lo sfondo, formato da pieghe rocciose e pieghe della terra, ricordano anime perse e strane entità. L’insolito lavoro di Ralhi è una scoperta significativa che dà al Marocco un altro importante artista “raw” , dopo Chaïbia.

Photos: Untitled, u.d.

Articolo creato 189

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto