Marie Rose Lortet

MARIE-ROSE LORTET (1945, FRANCIA)

Marie-Rose Lortet, originaria di Strasburgo, incominciò a creare opere tessili sin dalla tenera età, ispirata dalla tradizione, tutta femminile, che coinvolgeva i membri della sua famiglia. Creava piccole immagini di tessuto mai convenzionali. Nel 1967, con l’incoraggiamento di Jean Dubuffet, il lavoro della Lortet cominciò ad essere preso sul serio. A seguito del suo inserimento nella Collection de l’Art Brut, Lortet iniziò a sperimentare la creazione di nuove immagini tessili.

Durante il 1980, i suoi studi sulle molteplici possibilità di lavoro della lana e delle fibre portò Lortet ad utilizzare fili di pizzo bianco, solidificato con resina o zucchero. 

Le sculture di tessuto, ispirate spesso da forme di case, stanze, finestre e scene domestiche, spesso rimandano ad immagini astratte e collage. La sua sperimentazione è proseguita negli anni Novanta, quando iniziò a creare nuovi pezzi mescolando le tecniche precedenti. I suoi vestiti intitolati “Outfit per una crisi” e “L’Architettura di Fili” riflettono la convinzione di Lortet che il suo lavoro rappresenti un viaggio, una mappa verso destinazioni sconosciute. Molti dei suoi lavori sono stati creati utilizzando più strati di tessuto, fili e filati lavorati a maglia.

Articolo creato 189

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto