Lee Godie

LEE GODIE (1908-1994, USA)

Lee Godie (Jabot Emily Godee) è nata nel 1908 e ha vissuto la maggior parte della sua vita a Chicago. Dopo il fallimento dei suoi due matrimoni e la morte di due dei suoi quattro figli, ha iniziato a vivere per le strade di Chicago.
Godie si sedeva spesso sui gradini dell’Art Institute di Chicago, intenta a lavorare con una varietà di strumenti, in particolare acquerelli, matite, tempere, penne a sfera, su una serie di superfici come tela, cartoncino, fogli di carta e scarti di tapparelle. Assemblava alcuni dei suoi lavori in trittici e libri. Oltre ai disegni, ha prodotto una serie di istantanee in bianco e nero, scattate nelle cabine automatiche della città: una serie di autoscatti la ritraggono vestita in modi differenti per ogni singola foto. A scatto ultimato, Godie aggiungeva spesso del colore sulle labbra e sulle sopracciglia, elaborando dunque l’immagine.
Ogni singola foto di Godie, è una sorta di fuga dalla sua condizione: in una, per esempio, appare coperta da un cappotto di pelliccia sventolando una manciata di denaro contante, in un altra sembra diretta sulla strada per l’opera. Tutte le sue fotografie sono splendide e particolari, sia nelle espressioni che nelle varie applicazioni aggiunte in post produzione.
Lee Godie è rimasta a Chicago per quasi 30 anni, diventando un personaggio fondamentale del luogo.
Molte sono le mostre dedicate a  Lee Godie, in particolare “Artist Lee Godie: A twenty-year retrospective” (Chicago Cultural Centre – 1994), a cura di Michael Bonesteel. Dal 12 settembre 2008 al 3 gennaio 2009 una mostra di oltre 100 pezzi di Lee Godie venne intitolata “Finding Beauty: The Art of Lee Godie” (Intuit: The Center for Intuitive and Outsider Art).
Il suo lavoro si trova nelle collezioni permanenti del Museum of American Folk Art di New York, al Milwaukee Art Museum, l’Arkansas Arts Center, lo Smithsonian, e il Museum of Contemporary Art di Chicago.

Photos (© Carl Hammer Gallery, Chicago):
1) Oh! Frenchie Frenchie, Photo Booth photo
2) The Gibson Girl (Girl with pink ear, profile), Paint and pen on canvas
3) Be My Valentine, Photo Booth photo

Articolo creato 189

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto