Each topic has an incredible bibliography behind it and so also Art Brut and Outsider Art keep fundamental books that already seem to tell everything you need to know.
Yet books are constantly published: old topics analyzed from new perspectives, incredible discoveries, complex essays and books that are as simple as they are exciting.
Also on Art Brut.

Someone, however, asked himself one more question and decided to go further: how to make Outsider Art known to a potential public who still doesn’t know it? This “someone” is Léon Howahr, a young German graphic designer who has decided to make his contribution in spreading these themes. Above all, he would like to make the future reader experience those emotions that he felt the first time he saw outsider art works. Through a project on Kickstarter he wants to publish a book that deals with Art Brut and Outsider Art in a “preparatory” and complete way at the same time, without forgetting its aesthetics and structure. The result is INNER NECESSITY – Art that had to be done and you can support the project on the crowdfunding page.
I asked him some questions to understand more about his beautiful initiative. Read here the interview:

Ogni argomento ha un’incredibile bibliografia alle spalle e così anche l’Art Brut e l’Outsider Art conservano libri fondamentali che sembrano già raccontare tutto ciò che serve sapere.
Eppure, di libri ne escono in continuazione: vecchi argomenti analizzati secondo nuove prospettive, scoperte incredibili, saggi complessi e libri tanto semplici quanto emozionanti. Anche sull’Art Brut.

Qualcuno, però, si è fatto una domanda in più e ha deciso di uscire dal proprio orto: come far conoscere l’Outsider Art ad un potenziale pubblico che ancora non la conosce? Questo “qualcuno” è Léon Howahr, giovane graphic designer tedesco che ha deciso di dare il suo contributo nella diffusione di questi temi. Soprattutto, vorrebbe far vivere al futuro lettore quelle emozioni che lui ha provato la prima volta che ha visto alcune opere outsider.
Attraverso un progetto su Kickstarter vuole pubblicare un libro che affronta l’Art Brut e l’Outsider Art in modo “propedeutico” e completo al medesimo tempo, senza dimenticarne l’estetica e la struttura.
Il risultato è INNER NECESSITY – Art that had to be done e si può sostenere sulla pagina del crowdfunding. Gli ho fatto qualche domanda per capire di più su questa bella iniziativa. Leggi qui l’intervista:

José Manuel Egea. Artwork: courtesy José Manuel Egea and Christian Berst Art Brut

[Gloria] Let’s start with a point-blank question: who are you and why do you love Outsider Art to the point of wanting to publish a book?

[Léon] My name is Léon Howahr, I am a graphic designer and I live and work in Essen, a city in the Ruhr area in the west of Germany. In 2010, during a weekend trip to Gent, Belgium, I happened to be in an exhibition at the Museum Dr. Guislain, where I was first confronted with Outsider Art. I remember that at the beginning I didn’t understand what the background of these works was, because I just wanted to visit an exhibition and didn’t really perceive the psychiatric context of the museum. Nevertheless, I can still remember that I found the works of Henry Darger or George Widener, for example, simply incredibly aesthetic. It was a visual language that spoke directly to me. When I found out in the second step that neither of them had an academic (artistic) education and what backgrounds their works have, I found it simply fascinating. This gave me a completely different view of contemporary art – what I found in Outsider Art I found much more honest, exciting and ultimately touching.
The desire to make a book on the subject was the logical consequence of my passion for book and editorial design, I developed during my studies as a graphic designer, and the fascination for the subject of Outsider Art, which grew step by step after visiting this exhibition back in 2010.

[G] Can you tell me better about this project? How was it born?

[L] The book was originally my bachelor thesis in graphic design. I wanted to create THE publication I would have liked to have had when I was confronted with the topic for the first time: on the one hand, of course, full of works that are simply great in themselves – on the other, providing basic texts/interviews by experts that are helpful for the first approach to the extensive topic. But also information about the artists – to tell their story and not leave the works uncommented. I travelled a lot and visited important institutions like the Collection de l’Art Brut or the Prinzhorn Collection, spoke with gallerists, the museum directors. These first interviews were in the prototype for my final exams, now the whole thing will of course be revised again for the new version.

[Gloria] Partiamo con una domanda a bruciapelo: chi sei e come mai ami l’Outsider Art al punto da voler pubblicare un libro?

[Léon] Mi chiamo Léon Howahr, sono un grafico e vivo e lavoro a Essen, una città nella regione della Ruhr, nella Germania occidentale. Nel 2010, durante un weekend fuori porta a Gent, in Belgio, sono capitato in una mostra al Museum Dr. Guislain, dove mi sono imbattuto per la prima volta nell’Outsider Art. Ricordo che all’inizio non capivo quale fosse l’antefatto di queste opere, perché volevo solo visitare una mostra e non percepivo davvero il contesto psichiatrico del museo. Tuttavia, ricordo ancora che ho trovato le opere di Henry Darger o George Widener, ad esempio, semplicemente ed incredibilmente estetiche. Era un linguaggio visivo che mi parlava direttamente. Quando ho scoperto successivamente che nessuno dei due aveva un’educazione accademica (artistica) e quali retroscena possedevano le loro opere, l’ho trovato semplicemente affascinante. Questo mi ha permesso di vedere con occhi diversi l’arte contemporanea – quello che ho trovato nell’Outsider Art mi è sembrato molto più onesto, eccitante e, infine, toccante. Il desiderio di creare un libro sull’argomento è stata la logica conseguenza della mia passione per la progettazione editoriale, che ho sviluppato durante i miei studi come graphic designer e il fascino per l’argomento Outsider Art, che è cresciuto gradualmente dopo aver visitato questa mostra nel 2010.

[G] Puoi raccontarmi meglio di questo progetto? Come è nato?

[L] Il libro era originariamente la mia tesi di laurea in graphic design. Volevo creare la pubblicazione che avrei voluto leggere quando mi sono confrontato per la prima volta con l’argomento: da un lato, ovviamente, pieno di opere che sono semplicemente grandiose in sé stesse – dall’altro, fornendo testi di base / interviste di esperti che sono utili per il primo approccio al vasto argomento. Ma anche informazioni sugli artisti – per raccontare la loro storia e non lasciare le opere senza commenti. Ho viaggiato molto e visitato importanti istituzioni come la Collection de l’Art Brut o la Prinzhorn Collection, ho parlato con galleristi, i direttori del museo. Queste prime interviste erano nel prototipo della mia tesi di laurea, ma ora ovviamente tutto sarà rivisto di nuovo per la nuova versione.

Prophet Royal Robertson. Artwork: courtesy Christian Berst Art Brut

[G] Outsider art is gathering an ever wider audience, especially in these recent years. Why do you think it is necessary to publish a book on these subjects?

[L] That’s a very good question, which I asked myself of course before I decided to go for a release. When I conceived the prototype of the book in 2015, the Venice Biennale 2013 was still on everyone’s lips.
But it depends to whom you are talking to. The feeling that I gained in a lot of conversations has always been, that there is still a large group of people who have a big interest in art and culture, but who don’t know that varieties like Outsider Art exist within contemporary art.
Let me give you an example: There can be a big difference between talking to an art scholar and a designer about this topic. Both will have an interest in art, but the designer may not be aware of every niche. Most likely, the art scholar will see less need for another publication about art from outside, because he may be aware of recent developments and exhibitions – the designer will appreciate it very much, because he may see it as a new source of inspiration he didn’t know about before. I want to design this piece of inspiration that will hopefully lead people to the experiences I described in my first answer. The feeling I had ten years ago. Of course it doesn’t mean that I want to make a book for designers – but one for people who enjoy art, who want to delve deeper into the topic but haven’t found the right publication yet.

[G] “Inner Necessity – Art that had to be done” is an interesting title. Do you want to explain it better?

[L] What I had always seen in the works was this inner urge to do things – be it rows of numbers, the use of pencil strokes, certain kinds of arrangements in photographs.
There was this Inner Necessity – it had to be done this way, not differently. Often it is the attempt of these artists to intervene in the world, because they follow an inner conviction and consider what they are doing necessary to document things or to influence them directly. That’s what i wanted to convey in the title.

[G] What will be the main contents of the book?

[L] The main part of the book will consist of artworks, which is really important to me. The book should be a source of inspiration and celebrate the artworks.
In addition there will be text contributions, that give fundamental insights in the topic – so that everyone can build up a certain basic knowledge about the development of Art Brut and Outsider Art over the years.

[G] L’Outsider Art sta raccogliendo un pubblico sempre più ampio, specialmente negli ultimi anni. Perché ritieni necessario pubblicare un libro su questi temi?

[L] Questa è un’ottima domanda, che mi sono posto ovviamente prima di decidere di lanciare il progetto. Quando ho ideato il prototipo del libro nel 2015, la Biennale di Venezia 2013 era ancora sulla bocca di tutti. Ma dipende da chi è il tuo interlocutore. La sensazione che ho percepito in molte conversazioni è sempre stata che esiste un vasto gruppo di persone con un grande interesse per l’arte e la cultura, ma che non sa dell’esistenza di varietà come l’Outsider Art nel panorama contemporaneo. Lasciami fare un esempio: su questo argomento può esserci una grande differenza tra parlare con uno studioso d’arte e un designer. Entrambi avranno un interesse per l’arte, ma il designer potrebbe non essere a conoscenza di ogni nicchia. Molto probabilmente, lo studioso d’arte avrà meno bisogno di un’altra pubblicazione sull’arte outsider, perché è probabile che sia già a conoscenza dei suoi recenti sviluppi e delle mostre – il designer invece lo apprezzerà molto, perché potrebbe intenderlo come una nuova fonte di ispirazione che prima non conosceva. Voglio progettare questo libro come un’ispirazione che si spera porti le persone alle esperienze che ho descritto nella mia prima risposta. La sensazione che ho avuto dieci anni fa. Ovviamente non significa che voglio creare un libro per i designer, ma uno per le persone che amano l’arte, che vogliono approfondire l’argomento ma non hanno ancora trovato la pubblicazione giusta.

[G] “Inner Necessity – Art that had to be done” è un titolo interessante. Vuoi spiegarmelo meglio?

[L] Ciò che avevo sempre percepito nelle opere era l’impulso interiore di fare – che si tratti di file di numeri, l’uso di tratti di matita, alcuni esperimenti sulle fotografie. C’era questa necessità interna – doveva essere compiuta in questo modo, non diversamente. Spesso le opere sono il solo tentativo di questi artisti di intervenire nel mondo, perché seguono una convinzione interiore e considerano ciò che stanno facendo necessario per documentare le cose o influenzarle direttamente. Questo è quello che volevo trasmettere nel titolo.

[G] Quali saranno i principali contenuti del libro?

[L] La parte principale del libro sarà composta da opere d’arte, il che è davvero importante per me. Il libro dovrebbe essere una fonte di ispirazione e celebrare le immagini. Inoltre, ci saranno contributi testuali, che forniranno approfondimenti fondamentali sull’argomento, in modo che tutti possano acquisire una certa conoscenza di base sullo sviluppo dell’Art Brut e dell’Outsider Art nel corso degli anni.

Book cover of “Inner Necessity – Art that had to be done”, Image: courtesy Léon Howahr

[G] As a graphic designer, I really appreciate that in the Kickstarter project page you underline how the visual aspect will be important in this publication to allow easy access to the works: can you better explain what the graphic look of your book will be?

[G] Speaking of Graphic Design my approach was always that a good structure and arrangement of content is almost more important to communicate, than a very fancy or hip design. Of course the book cover should be catching, but the inside is more focused on two other things. 1st: giving the artworks the room they need to have an impact on the reader and 2nd: giving the reader the opportunity to navigate into an index of all artists, to get extra information about personal backgrounds and the work. The Index will be placed in the back of the book. There will be referrals under every artwork that link to the specific page in the Index. There will also be two different papers that make the different parts tactile – one paper for the images, one for the text. 

[G] How long can the project be supported and what are the main bundles you offer?

[L] The project is live on Kickstarter right now, running until june 28th. I offer mostly bundles that are based on the book itself – for example a special early bird offer for only 30 € instead of 35 €.
You can also support the project and buy a supporter bundle (75 €), which means you get a copy of the book plus a mention with your name on a special supporters page in the actual printed book.
I also offer a Special Bundle (55 €), where I add 4 special Risography Prints (Din A5) of alternative cover drafts I came up with during the design process.

[G] Do you want to add something more?

[L] Of course: Thanks a lot for the opportunity to do this interview, Outsider Art Now is a really amazing blog! And of course thanks to every reader who may be willing to support the project!

__
Has he convinced you? Go support Inner Necessity on Kickstarter 🙂

[G] Da grafica a grafico, apprezzo molto che nella pagina del progetto Kickstarter tu sottolinei come anche l’aspetto visivo sarà importante in questa pubblicazione per consentire un facile accesso alle opere: puoi spiegarmi meglio come sarà la veste grafica del tuo libro?

[L] Parlando di Graphic Design il mio approccio è sempre legato ad una buona struttura e alla giusta disposizione dei contenuti, elementi quasi più importanti di un design alla moda per poter comunicare. Naturalmente la copertina del libro dovrebbe essere accattivante, ma l’interno è più focalizzato su altre due cose. 1 °: dare alle opere d’arte la stanza di cui hanno bisogno per avere un impatto sul lettore e 2 °: dare al lettore l’opportunità di navigare in un indice di tutti gli artisti, per ottenere ulteriori informazioni sugli sfondi personali e sul lavoro. L’indice verrà inserito nella parte posteriore del libro. Ci saranno didascalie sotto ogni opera d’arte che rimanderà alla pagina specifica dell’Indice. Saranno utilizzati inoltre due diversi tipi di carta che differenzieranno anche dal punto di vista tattile le diverse parti: uno per le immagini, uno per il testo.

[G] Entro quando è possibile sostenere il tuo progetto e quali sono i principali “bundles” che offri?

[L] Il progetto, ora su Kickstarter, è attivo fino al 28 giugno. Offro principalmente pacchetti che si basano sul libro stesso, ad esempio un’offerta speciale di early bird a soli 30 € anziché 35 €. Puoi anche supportare il progetto e acquistare un pacchetto di supporter (75 €), il che significa che ottieni una copia del libro più una menzione con il tuo nome su una pagina speciale dei sostenitori nel libro stampato reale. Offro anche un pacchetto speciale (55 €), in cui aggiungo 4 stampe speciali Risography (Din A5) di bozze di copertina alternative che ho ideato durante il processo di progettazione.

[G] Vuoi aggiungere altro?

[L] Certo: grazie mille per l’opportunità di fare questa intervista, Outsider Art Now è un blog davvero fantastico! E ovviamente grazie a tutti i lettori che potrebbero essere disposti a supportare il progetto!

__
Vi ha convinto? Andate a sostenere Inner Necessity su Kickstarter 🙂

Jorge Alberto Cadi. Artwork: courtesy Jorge Alberto Cadi and Christian Berst Art Brut

Posts created 156

Related Posts

Begin typing your search term above and press enter to search. Press ESC to cancel.

Back To Top