Horst Ademeit

HORST ADEMEIT (1937-2010, GERMANIA)

Horst Ademeit è nato a Colonia nel 1937. Formatosi come designer tessile, frequentò i corsi tenuti da Joseph Beuys alla Kunstakademie di Düsseldorf dal 1960. Qui le sue opere furono respinte perché troppo conservatrici e accademiche; questo fatto lo ha portato a lasciare l’intero mondo artistico. Successivamente Ademeit si è sostenuto come manovale in campo edilizio.
La fotografia è diventata un elemento importante contro la sua crescente preoccupazione: era convinto di essere sempre più soggetto agli effetti deleteri di quelli che lui chiamava “raggi freddi” e le loro radiazioni invisibili, provenienti da prese elettriche e dai raccordi del suo appartamento.
Per contenere e contrastare i raggi ancora non rilevabili e nocivi, Ademeit fotografava le fonti in casa e nel suo quartiere, annotando sentimenti, impressioni e particolareggiati dati di contatori elettrici, termometri, orologi e altri dispositivi, ai margini delle sue Polaroid. Mentre l’immediatezza e la facilità offerta dalla Polaroid gli permettevano di creare immagini veloci, Ademeit poteva apprezzare anche il fatto che, tra i supporti fotografici, la macchina Polaroid produceva un’immagine unica e irripetibile. Nel corso di 14 anni ha realizzato 6006 Polaroid.

Photos (© Galerie Susanne Zander, Cologne):
1) Untitled, 10.05.1993, inscribed polaroid, 11 x 9 cm
2) Untitled, 11.02.1998, inscribed polaroid, 11 x 9 cm
3) Untitled, 26.07.1993, inscribed polaroid, 11 x 9 cm

Articolo creato 189

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto