Evelyne Postic

EVELYNE POSTIC (1951, FRANCIA)

Evelyne Postic (nata Mazaloubaud) è nata nel 1951 a Lione, Francia. La danza fu il suo primo amore, ma fu un sogno cancellato a causa di una grave malattia polmonare che la colpì a 5 anni. Inoltre la separazione dei suoi genitori la fece soffrire di un forte senso di abbandono. Riusciva ad evadere dai suoi problemi solo grazie a carta e pastelli.
A 18 anni fuggì con quello che sarebbe stato il suo primo marito, dal quale si separò dopo 12 anni di convivenza (ebbe da lui tre figli). Evelyne si trasferì a Grenoble e, per sfuggire alle problematiche della sua vita, si inventò un mondo parallelo incominciando a disegnare e dipingere soggetti caratterizzati da forme umane, animali e vegetali. Il suo lavoro mira ad analizzare l’adattamento del vivente al suo ambiente, l’evoluzione della specie adatta a sopravvivere. È affascinata dalla varietà infinita di forme viventi in mare e sulla terra.
I primi lavori, datati 1985, sono piuttosto grafici, mentre dal 1995 le linee si ammorbidiscono in curve flessuose.
I personaggi, le cui mani e piedi sono spesso messi in evidenza, sono sempre di profilo. Gli enormi occhi e le grandi labbra sono forse un rimando all’Africa dei suoi sogni.

Photos:
1) Entendre en bleu, 2016
2) Les fils de la vie, 2014
3) Herbarium, 2012

Articolo creato 189

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto