DALTON GHETTI

DALTON GHETTI
1961-| AMERICA

Dalton Ghetti

 

Dalton Ghetti was born and raised in Sao Paulo, Brazil, and he came to the U.S. in 1985. He now works as a carpenter and he’s a self-taught artist: he “sharpens” pencils as a meditation.
He began learning how to handle tools at the young age of 6 when at school in Brazil, he and the other students used either a razor blade or a pocket knife to sharpen their pencils. Also, his mother was a seamstress and she taught him how to use a sewing needle to help her with simple projects like hemming and sewing buttons. At the age of 9 he began sculpting with knives, chisels and a hammer.

Dalton Ghetti è nato e cresciuto a San Paolo, Brasile e si è spostato negli Stati Uniti nel 1985. Ora lavora come carpentiere ed è un artista autodidatta: “affila” le matite come fosse una sorta di meditazione.
Cominciò a utilizzare gli strumenti del mestiere sin dai 6 anni, quando, ancora alle scuole brasiliane, lui e i suoi compagni utilizzavano una lametta o un coltellino per affilare le loro matite. Inoltre, sua madre, sarta di professione, gli insegnò ad usare l’ago per aiutarla in semplici rammendature. A 9 anni iniziò ad utilizzare coltelli, scalpelli e martelli per creare le sue sculture.

Dalton Ghetti
Rejects

At first, he carved large objects; but in 1986, as a challenge to himself and because of his interest in small living things, like plants and insects, he decided to create the smallest possible carvings that he could see with his naked eyes. One day, he started carving a pencil. 
His idea is to bring people’s attention to small things. Most of the pencils he uses are found on the streets and sidewalks. Dalton’s work is a recycling process. He turns discarded objects into art. 
To create his sculpture, he holds the pencil in his hand under a strong light source and carves it mostly with a sewing needle and a very sharp metal blade. He works at very small intervals: 1 to 2 hours maximum per day. He works very slowly. It therefore takes months or sometimes years to complete a sculpture. 

Inizialmente scolpiva oggetti di grandi dimensioni, ma nel 1986, come fosse una sfida contro sé stesso e a causa del suo interesse per i più piccoli esseri viventi, come piante e insetti, ha deciso di intagliare superfici sempre più piccole. Un giorno iniziò a scolpire una matita.
Il suo obiettivo è quello di dare attenzione alle piccole cose. La maggior parte delle matite che usa vengono raccolte da strade e marciapiedi. Il lavoro di Dalton è un processo di riciclo. Trasforma lo scarto in arte.
Per creare le sue opere tiene in mano la matita sotto una fonte luminosa, lavorandola con un ago da cucito ed una lama di metallo molto affilato. Lavora ad intervalli molto piccoli, due ore al giorno al massimo, agendo molto lentamente. Impiega mesi, talvolta anni, per completare una scultura.

Dalton Ghetti

 Dalton GhettiDalton Ghettifor more information:http://www.daltonmghetti.com/