Curzio Di Giovanni

1957, Italy

Curzio di Giovanni was born in 1957, originally from Lodi (Milan region, Italy). An organic infection delays his mental development and forces him to stay in the psychiatric environment for a long time, until he was admitted to a hospital near Pavia in 1979. 

Here Di Giovanni starts collecting objects, kept in his pockets or bags that he never loses. He shows a great inclination in drawing, to which he can freely dedicate himself in the Atelier di Pittura Adriano e Michele, since 2001, where he made several projects. As if to affirm the link with his works, his drawings are curled up and hidden in his pockets, incorporated in his movements.

He is inspired by photographic reproductions of animals and people, of which he takes only the elements that are important to him. Clear and marked lines define the shapes, almost creating a sort of mosaic, whose “tiles” are filled with coloured pencils. The deformed shapes of faces and bodies stand out against the support, which often remains white.

Some of his works are now at the Collection de l’Art Brut in Lausanne.

Curzio di Giovanni nasce a Lodi nel 1957. Un’infezione organica ne ritarda lo sviluppo mentale e lo costringe a frequentare strutture psichiatriche per un lungo periodo, fino a stabilirsi in un ospedale vicino a Pavia, nel 1979.

Qui Di Giovanni inizia a collezionare oggetti, da lui custoditi in tasche o borse che non perde mai di vista. Mostra una grande propensione verso il disegno, a cui può dedicarsi liberamente nell’Atelier di Pittura Adriano e Michele, dal 2001, dove disegna diversi progetti. Come ad affermare il legame con i suoi lavori, i suoi disegni vengono accartocciati e nascosti nelle tasche, inglobati nei suoi spostamenti.

Si ispira a riproduzioni fotografiche di animali e persone, di cui conserva solo gli elementi per lui importanti. Linee nette e marcate definiscono le forme, quasi a creare una sorta di mosaico, le cui “tessere” vengono riempite con l’ausilio di matite colorate. Le forme deformate di visi e corpi si stagliano contro il supporto, che rimane spesso bianco.

Alcuni dei suoi lavori sono ora alla Collection de l’Art Brut di Losanna.

Rittrratto di Gina Pane [portrait of Gina Pane], 2002 © Collection de l’Art Brut, Lausanne
Un n Ragazzo con n n la Magllia Collorata © Galleria Rizomi

Image on top: Curzio di Giovanni, Uommmo conn Il Cappello verrde, 2010 © Collection de l’Art Brut, Lausanne

Articolo creato 189

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto