ARMAND SCHULTHESS

1901-1972 | SWITZERLAND

Armand Schulthess
Armand Schulthess

Swiss born Armand Schulthess attended commercial college before doing an apprenticeship in an import-export company. From 1923 to 1935 owned a firm making women’s clothes in Zurich, then Geneva, which had to close due to economic recession. Subsequently he got a job in the commercial division of the Swiss Federal Department of the Economy, that he left in 1951 to retire into a secluded house in Auressio, Canton Tessin.

Nato in Svizzera, Armand Schulthess ha studiato nel settore commerciale prima di intraprendere un tirocinio presso una società di import-export. Dal 1923 al 1935 apre un proprio commercio nel campo delle confezioni femminili a Zurigo, poi a Ginevra, costretto a chiuderla per la recessione economica. Successivamente ha lavorato nella divisione commerciale del Dipartimento Federale di Economia, lasciandolo poi per ritirarsi in una isolata proprietà ad Auressio, nel Canton Ticino. 

Armand Schulthess
Armand Schulthess

Living alone – his two marriages are failed – he began a project that included the inventory of all human knowledge, doing this by writing down referrals, annotations, quotes on pieces of tin. These scraps were attached to the trees and the bushes in the big chestnut garden around the house. The text, written in five languages, combine geology, astrology, psychoanalysis, literature and music.
Paths in the garden would lead eventual visitors more or less systematically through the whole of human knowledge: the results is not only a “Garden of knowledge” but a real “Gesamtkunstwerk.”
The encyclopedic project continued inside the house where Schulthess made annotations on paper of everything about human culture and history; he also composed illustrated books about sexuality, some of which are now kept in the Collection de l’Art Brut of Lausanne. 

Due matrimoni falliti lo portarono, in solitudine, a realizzare un progetto di catalogazione dell’umana conoscenza attraverso annotazioni e scritte su pezzi di latta. Questi venivano attaccati agli alberi e sui cespugli del giardino di castagni intorno alla sua casa. I testi, scritti in cinque lingue, trattavano di geologia, astrologia, psicoanalisi, letteratura e musica.
I percorsi creati nel giardino avrebbero portato i visitatori ad apprendere più o meno sistematicamente tutta la conoscenza umana: il risultato non è solo un “Giardino della conoscenza” ma una vera e propria “Gesamtkunstwerk”.
Il progetto enciclopedico continua all’interno dell’abitazione: qui Schulthess annotava tutto ciò che riguardava la cultura e la storia umana; creò inoltre libri illustrati sulla sessualità, alcuni dei quali sono ora conservati presso la Collection de l’Art Brut di Losanna.

Armand Schulthess
Armand Schulthess

This encyclopedic work has been almost completely destructed: only a few of pieces have been saved in the Museo Casa Anatta –  Monte Verità near Ascona, Switzerland.
Hans-Ulrich Schlumpf –Swiss photographer and filmmaker- created a movie about Schulthess, between 1963 and 1972, “Armand Schulthess: j’ai le telephone”. In 1973 he also saved some of Schulthess’  books, published in 2001 in the volume “Armand Schulthess. Rekonstruktion eines Universums”.

Questa enorme enciclopedia è stata quasi totalmente distrutta: solo alcuni pezzi sono stati salvati e ora presenti nel museo Casa Anatta – Monte Verità, nei pressi di Ascona, Svizzera.
Hans-Ulrich Schlumpf, fotografo e regista svizzero, ha creato un film su Schulthess, tra il 1963 e il 1972, “Armand Schulthess: j’ai le telephone”. Nel 1973 riuscì anche a salvare alcuni suoi libri, pubblicati nel 2001 nel volume “Armand Schulthess, Rekonstruktion eines Universums”.

Armand Schulthess
Armand Schulthess
Articolo creato 189

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto